domenica 4 febbraio 2018

L'aereo decolla



Eccoci, l'avventura della promozione è iniziata. 

In queste settimane mi sono sentita come alla vigilia di ogni partenza, emozionata e preoccupata di dimenticare a casa qualcosa d'importante. Da maniaca del controllo quale sono, ho passato queste giornate a documentarmi e ho stilato scalette su scalette per il viaggio.


Adesso, mentre aspetto con le sicure allacciate che l'aereo decolli, mi preparo al vuoto d'aria

Infatti è quello, di solito, il momento in cui dico a me stessa: "Ci siamo! Si parte davvero."
Lo realizzo veramente solo in quell'istante, dopo aver superato il check-in e sorpassato i tornelli, dopo aver mostrato alle hostess di volo il biglietto e i documenti.

Questo periodo preparatorio, comunque, è stato essenziale. Mi è servito per capire cosa avrei dovuto portare in valigia e per conoscere almeno in maniera superficiale i posti che visiterò.

Le prime sere mi sono scoraggiata un po', lo ammetto. Ho trovato talmente tanto materiale del quale non sapevo nemmeno l'esistenza da dubitare che prima o poi sarei riuscita a capirci qualcosa.


Hai presente quando decisa la meta della vacanza non si sa niente sul posto da visitare? 

Di solito nella prima fase di ricerca si va a tentoni. Si leggono articoli sui posti da vedere assolutamente e si spulciano gli hotel, senza essere tuttavia in grado di regolarsi con le distanze e raccapezzarsi con le zone. 
 Poi, solo poi, si comincia ad avere un'idea complessiva della meta scelta, si riescono a progettare gli spostamenti e a organizzare gli itinerari da seguire. 

All'inizio, però, è come entrare bendati in una stanza sconosciuta. Si tasta alla cieca ogni cosa che si trova, nella speranza che il disorientamento lasci presto il posto alla familiarità.


Ecco, per me è stato così anche questa volta.

Ho navigato per le acque di internet afferrando tutte le informazioni possibili, saltando da un articolo sulla creazione di un blog a quello sulle cose da non fare assolutamente durante la promozione

Quando non si sa niente su un determinato argomento è difficile scindere ciò che utile da ciò che non lo è perciò, per timore di tralasciare qualcosa di indispensabile, ho letto tutto ciò che ho trovato: cosa è il Seo, Blogspot o WordPress, Blog Tour, Review Party, Cover Reveal, pubblicizzare sui social, creare banner.


Dopo essere svolazzata un po' qui e un po' là, e dopo aver quindi appreso i saperi base (o quantomeno la terminoligia), ho iniziato a organizzare bene il lavoro.

Ho scelto un'agendina carina tra quelle immacolate che mi battevano le ciglia dalla mia collezione, bic blu medium tutta la vita, post-it ed evidenziatori e ho cominciato a sistemare le idee. 

All'inizio le ho buttate giù a casaccio, poi ne ho afferrate alcune per la collottola e le ho risistemate in fila. 

A lavoro finito mi sono trovata con una serie di step da seguire, contrassegnati tutti da una targetta. 


Cover Reveal e Blog Tour sono le prime voci della mia lista. Cosa sono, come li strutturerò e delle piccole crisi scampate te ne parlerò nel prossimo articolo.


Giuliana





Frammenti di storie - Città Bunker - Cap. 1

Buona sera,  Questa di stasera è una parte del primo capitolo di "Città Bunker", il distopico che ho iniziato a scrivere d...